Ruggtek RPA 550 è un palmare, gemello dell’RP 550 con cui condivide la scossa e la maggior parte delle caratteristiche, con sistema operativo Android.

La “A” del nome, assente nel gemello, indica che su questo dispositivo rugged non gira Windows ma Android.

I palmari RP/RPA 550 sono simili ad uno smartphone per le dimensioni ma non sono ad esso paragonabili per le funzionalità. E ovviamente non sono neanche un laptop o un tablet, dispositivi ben più grandi e pesanti di un prodotto che, invece, come dice il nome è stato pensato per stare comodamente sul palmo della mano, quindi garantendo leggerezza ed ergonomia.

Con una lunghezza solitamente compresa tra i 12 e i 15 centimetri, una larghezza tra gli 8 e i 10 e un peso che rimane entro i 200 grammi, un palmare si presenta leggermente più grande di uno smartphone, e più pesante della maggior parte di essi (ma non di tutti!) in quanto deve supportare componentistiche e hardware decisamente più complessi.
La batteria di un palmare è sempre ricaricabile, quindi in grado di garantire non poche ore di utilizzo wireless, ma le ore di autonomia sono comunque ridotte rispetto agli smartphone consumer cui siamo abituati: ma questo è quasi ovvio, visto che le sue componenti, e il sistema operativo richiedono un maggiore dispendio di energia. Il lato positivo specifico di un palmare Android come il Ruggtek RPA 550 è che può garantire più autonomia rispetto ad altri prodotti, visto che Android è notoriamente meno energivoro di Windows, e richiede anche meno RAM e processori meno potenti per poter girare comunque bene.

Un palmare non può svolgere operazioni troppo complesse – per questo ci sono appunto i laptop o i tablet di fascia alta – ma, visto che godono anche di connessione 4G LTE, sono utili per veloci modifiche, come agente, come block notes digitali più piccoli di un laptop e di un tablet, ma più potenti di uno smartphone. Infatti, come qualsiasi dispositivo, anche i palmari oggi sono prodotti in versione Rugged che li dota di una scocca e di componenti resistenti in grado di resistere a urti e cadute, anche da altezze molto elevate. E, a differenza degli smartphone, il loro maggiore spessore consente loro di avere porte USB standard, lettore infrarossi e lettore di codice a barre.
 

Ruggtek RPA 550: non chiamatelo il fratellino minore!

Come anticipato, Ruggtek RP 550 e RPA 550 sono due dispositivi con molti elementi in comune, che si differenziano sostanzialmente per il sistema operativo: il primo monta infatti Windows 10 Pro, mentre il Ruggtek RPA 550 ha Android 7 Nougat. Se RP 550 può godere di un sistema operativo desktop, il vantaggio del gemello con OS di Google è quello di avere un parco di applicazioni e programmi enorme, il più grande attualmente presente nel mercato. Applicazioni che, a differenza dei programmi, sono più leggeri e fluidi, e non occupano troppa memoria.

RPA 550 è un palmare di ultima generazione, comodo e leggero, sviluppato con i moderni standard Industry 4.0 che uniscono innovazione tecnologica, design, alta resistenza e sopportazione ai cambi di temperatura e agli urti. Il display è un 5,5 pollici multi-touch capacitivo, realizzato con vetro Gorilla Glass, la tipologia di vetro più resistente a graffi e urti. Si tratta di uno schermo molto luminoso (arriva a 500 nit!) che quindi permette una buona visibilità anche nei contesti più difficili, come la luce diretta del sole nelle ore più calde.

La definizione è ottima, sia grazie alla tecnologia IPS sia grazie alla risoluzione Full HD 1080x1920p: vedere immagini, documenti e progetti risulta sempre nitido e definito, fattore che dovrebbe essere scontato in dispositivi come questo, che sono stati pensati per il lavoro. Non mancano, poi, tante porte e connettività: Ruggtek RPA 550 ha un lettore di codice a barre sia 1D che 2D, una connettività RFID tipo HF/UHF, la rete 4G LTE per connessione dati e voce, GPS integrato, Bluetooth 4.0, USB 3.0 – per una veloce importazione ed esportazione di qualsiasi file su supporti esterni – Wi-Fi a doppia banda, e in ultimo uno slot Micro-SD per l’espansione dello storage interno.

Parlando, invece, del cuore di questo dispositivo, vediamo come la RAM sia di 3GB e lo storage interno di 32GB. Questa è una differenza sostanziale con il gemello RP 550, che invece ha una RAM da 4GB e uno Storage da 64: non si tratta di una limitazione, ma ciò si deve proprio alla differenza del sistema operativo di cui si accennava. Android infatti è più leggero di Windows, e quindi per funzionare non richiede lo stesso quantiativo di RAM di cui ha bisogno il sistema operativo di Redmond, più pesante e anche più energivoro.

Questa differenza si vede anche nel processore: RPA 550 ha un processore MediaTek, più che sufficiente per un corretto funzionamento di tutti i programmi e di tutte le operazioni del dispositivo senza intoppi, lag o altri problemi. Non mancano, infine, le certificazioni per la resistenza a cadute, schizzi d’acqua e polvere.
 

Android: il sistema operativo mobile più diffuso al mondo.

Il Ruggtek RPA 500 monta Android 7 Nougat, la settima versione di quello che è il sistema operativo più diffuso al mondo, con tutti i vantaggi che ne conseguono.

A differenza di Windows, sul software made by Google non girano programmi pesanti o professionali come AutoCAD o la suite di Adobe, ma è anche vero che sono dei software molto pesanti non pensati per dei dispositivi piccoli e leggeri come un palmare. Come abbiamo visto, un palmare è utile come block notes, agenda digitale, e per veloci modifiche a documenti iniziati in ufficio: banalmente, anche solo le dimensioni ridotte dello schermo renderebbero impossibile qualsiasi lavoro pesante.

Ma al di là di questo, nel Play Store si trovano comunque valide alternative – spesso proposte dagli stessi produttori ufficiali, come Adobe – ai programmi Windows, però più leggere e pensate proprio per l’uso che si fa di un device di dimensioni ridotte. Sia AutoCAD sia molti software di Adobe sono presenti sul Play Store in versioni semplificate, perfette per delle revisioni, degli aggiornamenti, dei cambiamenti, e per sincronizzare tutto il lavoro sul cloud.